Il come

Come faccio a sapere quando il pesce è cotto?

termometroEcco una delle domande che più spesso mi sento chiedere dai miei “ragazzi” durante le lezioni di cucina.

Lasciando i metodi empirici a chi di esperienza ne ha tanta, ecco un metodo scientifico e infallibile: munitevi di un termometro a sonda costa due soldi e in cucina, soprattutto per chi è alle prime armi, è un alleato fondamentale. Ha molteplici utilizzi dal controllo della cottura delle carni a quella del pesce, dolci etc… fino a cose più complesse come il caramello o il temperaggio del cioccolato.

Ecco come si usa: per testare la temperatura interna infilate la sonda al cuore dell’alimento, vuol dire che la punta del termometro deve essere all’interno dell’alimento nel punto più lontano dalle pareti esterne, e poi consultate la tabella qui di seguito. Quando il termometro legge la temperatura desiderata, beh il pesce è cotto. Tutto qui.

Se acquistate un termometro simile a quello riportato in foto, potete addirittura impostare la temperatura che l’alimento deve raggiungere, infilare la sonda al cuore, attaccare lo scatolino all’esterno del forno e voilà, quando la temperatura interna raggiunge quella impostata, lo scatolino si mette a suonare e il pranzo è pronto.

Pesce temperatura
Salmone 54° – 57°  C
Halibut, Merluzzo, Scorfano, Branzino 54° – 57°  C
Trota 57° – 60°  C
Tonno, Pesce Spada, 51° C.
Gamberi 49° C.
Capesante 48° C.

 

A chi mi chiede dove si può acquistare: sicuramente nei negozi specializzati, ma essendo un oggetto sempre più diffuso, probabilemente si trova anche nei negozi di casalinghi oppure su Amazon.it qui.

Potrebbero anche interessarti

Nessun Commento

Invia risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.